Ortodonzia

ORTODONZIA

L’ortodonzia è quella particolare branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie, lo sviluppo e la posizione dei denti e delle ossa mascellari. Attuata esclusivamente dagli odontoiatri e specialisti in ortognatodonzia, ha lo scopo di prevenire, attenuare o eliminare tali anomalie mantenendo o riportando gli organi della masticazione e il profilo facciale nella posizione più corretta possibile.

La pratica ortodontica consiste sostanzialmente in due tipi di terapia che possono essere consequenziali.

 

Ortodonzia mobile

Viene effettuata con apparecchi rimovibili di varie forme, che possono essere tolti facilmente dal paziente. Spesso l’ortodonzia mobile rappresenta la prima fase del trattamento e viene utilizzata allo scopo di allargare o restringere il palato, di correggere il morso o come contenzione. A volte risulta necessario estrarre quei denti che ostacolano l’allineamento e l’articolazione degli altri o la corretta posizione dento-facciale.

Ortodonzia fissa

Si attua mediante la progettazione e applicazione di diversi tipi di apparecchi:

  • Apparecchi attivi: agiscono direttamente con la loro forza quando vengono attivati (es. apparecchi con viti, archi, molle ecc.)
  • Apparecchi passivi: sfruttano le forze masticatorie essendo di per sé inattivi (es. placca vestibolare, piano inclinato, ecc.)

Invisalign (mascherine invisibili)

L’alternativa trasparente agli apparecchi fissi tradizionali. È una tecnica innovativa, ma già ampiamente consolidata da molti anni di utilizzo. Scopri Invisalign >

 

Ortodonzia preprotesica

È un trattamento che rende più agevole una protesizzazione in caso di denti che risultano non adeguatamente allineati. In seguito a questo trattamento, di solito semplice e veloce, sarà molto più facile la realizzazione di un ponte o l’inserzione di un impianto.

 

Chirurgia ortodontica

Nei casi più complessi, quando il semplice trattamento ortodontico fisso non è sufficiente, per riportare il massiccio facciale (osso mascellare e mandibola) nei corretti rapporti si procede alla chirurgia ortognatica. Prima però è sempre necessaria una terapia ortodontica fissa pre-chirurgica, che allinea i denti in relazione allo spostamento che subiranno le strutture ossee. La chirurgia ortognatica è indicata anche per risolvere altre patologie come: morso aperto (impossibilità a chiudere i denti), mandibola piccola e mento arretrato, prognatismo con morso inverso, “sleep apnea” e tutte le difficoltà respiratorie durante il sonno e i russamenti prodotti da una mandibola piccola o retroposta, asimmetrie facciali e mandibolari, incapacità a chiudere le labbra senza sforzo, difficoltà a mordere e a masticare, difficoltà a deglutire e a parlare, dolori cronici alla mandibola e cefalee.

ORARI

  • Lunedì :9.00 - 19.00
  • Martedì :9.00 - 19.00
  • Mercoledì :9.00 - 19.00
  • Giovedì :9.00 - 19.00
  • Venerdì :9.00 - 19.00

PRENOTA ora UN APPUNTAMENTO






Acconsento al trattamento dei dati personali come definito nella Privacy Policy


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi